venerdì 27 agosto 2010

Vestiremo alla marinara

Valigie chiuse, macchina carica, cucina pulita, lavatrice svenuta, bambini addormentati: è la notte prima della partenza. Domani sera saremo in veranda a guardare le stelle...
Partiamo entusiasti, abbiamo tutti e 4 bisogno di spezzare la routine di casa: non dico di fare un po' di vacanza perchè abbiamo ben presente che non lo sarà, ma non vedo l'ora che la piccola scopra il mare e la sabbia, e che il grande si sfoghi e impari nuovi modi di giocare, e che il papà si beva una birretta in spiaggia e non guidi per giorni... E io? Voglio camminare scalza, vestirmi poco, cucinare pochissimo e fare colazione al bar!
Cercherò di restare lontana dagli internet point, ma sento già la crisi di astinenza da web...
Torniamo sabato 4!

Signorina

No, dico... Oggi??
Il giorno prima di andare al mare?
Il giorno prima di esibire senza motivo un 2 pezzi di quando ero una ragazza?
Dopo 18 mesi o più?
Non poteva aspettare 10 giorni?

giovedì 26 agosto 2010

Valigie

Post al volo e sotto assedio dei nani...
Piccolo gioco di abilità e logica: senza sapere cosa ho già messo in valigia per una settimana al mare in bungalow dovete dirmi cosa mi sono dimenticata sicuramente e cosa non può mancare. Chi indovina vince la mia eterna gratitudine. Ho fatto la lista man mano che mi venivano in mente le cose indispensabili, ma stranamente quelle VERAMENTE indispensabili mi vengono in mente durante le 600 poppate notturne e non posso scriverle, e quindi me le dimentico.
Si accettano consigli per gli acquisti solo fino alle ore 16.30 di oggi, quando uscirò per l'ultima spesa. Chiusura delle valigie e carico della macchina: ore 17.30 di domani, stabilito dal Capo del mio Cuore.
P.S. Mini sondaggio: mi porto i pannolini lavabili per la piccola o gli usa&getta (che non uso&getto da sempre)?
Pronti... VIA!

martedì 24 agosto 2010

Perdere tempo

Meno 4 giorni alla partenza per il mare. La casa è un suk. I bimbi mi vogliono. Mio marito anche mi vuole e un po' freme per il disordine imperante. La mattina potrei approfittare della mezz'ora in cui la piccola dorme per:
- caricare/scaricare la lavastoviglie
- stendere
- stirare
- passare l'aspirapolvere e il mocio
E invece, la casalinga che non c'è in me mi spinge ad accendere 'sto cazz di computer, luogo di perdizione e:
- guardare il mio blog
- leggere e commentare tutti i miei blog preferiti
- aprire facebook (e lì è finita....)
- chattare con mia sorella su skype (non di massimi sistemi ma di: blog, facebook....)
Sono la peggiore, mi toccherà fare le valigie di notte, partire con tutti i vestiti sgualciti, la casa immonda, i bambini urlanti e il marito bello sospirante.
Non vedo l'ora di tornare al lavoro, così almeno avrò la scusa dell'ufficio per essere la PEGGIORE CASALINGA D'EUROPA.

giovedì 19 agosto 2010

Al volo: perle di saggezza nanesca

Ieri sera il CialtrOne vede Balotelli alla tele: "Mamma quel signore è tutto marrone" "E tu di che colore sei?" "Bianco... no, rosa... no, marroncino".
In bagno, mentre si ammira il pisello: "Mamma, il pitolento è lunghisssssimo!".
Non vedevo l'ora che parlasse... e infatti è uno spasso!

Santa Rete

Al ritorno dalle mini-vacanze ho ritrovato le mie blogger preferite in situazioni che definire IDENTICHE alla mia è poco: mamme che non riescono a far dormire i figli, mamme in crisi con l'allattamento, famiglie in "gita distruzione", momenti di deficit d'ottimismo. La frase che ho ripetuto più spesso in questi giorni è "ma allora non sono l'unica!": sembrerà ingenuo, ma per una novizia della rete come sono io questo circolo di donne più o meno in crisi è di grande conforto, non per il malcomunemezzogaudio, ma perchè ti fa sentire meno sola nel momento in cui lo scambio di chiacchiere ed esperienze con individui adulti è ridotto all'osso e solitamente avviene con madri di bambini perfetti che mangiano-dormono-cagano a orari mentre i miei fanno dell'anarchia il loro vessillo. Ora, siccome io non credo all'esistenza dei bambini perfetti, mi chiedo perchè mai queste donne sentano l'esigenza di spararle così grosse sui loro figli mentre tu sei lì che chiedi solo un po' di compassione e solidarietà per le tue notti in bianco. Esempio?
"Sai la mia bimba non vuol saperne di dormire... la tua?"
e la falsa: "La mia dorme TUUUUUUUUTTTTANOTTE!"
"Maddai che culo... a che ora la metti a nanna?"
(e qui crolla il castello della falsa con tutte le sue doppie) "Beh insomma, ora che si addormenti è mezzanotte... poi si sveglia alle 3 per una ciucciatina... e alle 6,30 tutti svegli! ma sai noi siamo mattinieri...". No comment.
In rete invece accade che due blog molto seguiti, Bismama e Wonder chiedono consiglio per problemi di nanna e tetta e ricevono 24+79 commenti di gente che ha passato gli stessi guai e propone soluzioni (alle quali attingerò presto anch'io). Allora mi chiedo: le mamme vere sono solo in rete? Si proteggono con l'anonimato? Perchè solo sui blog abbiamo il coraggio di chiedere aiuto e di parlare "male" dei nostri adorati pargoli che magari elogiamo di fronte ad altre mamme?
Io comunque adoro e leggo con avidità tutte le mie amate blogger perchè davvero ognuna di loro mi ha regalato idee, stimoli, grasse risate, provocazioni, esperienze, culture; sono veramente sincera nel dire che ho ricevuto da loro quello che solo le amiche riescono a darti: EMPATIA, COMPRENSIONE, e anche se sono amiche virtuali, REALTA'.
PS. Il mio idolo supremo della rete ha messo un commento nel mio blog e io sarò anche molto scema ma sono felice come se Madonna mi avesse proposto di farle da corista in tour (anche se non potrei mica andarci per il fatto che dovrei portarmi dietro la nana e allattarla durante i concerti).

martedì 17 agosto 2010

Cialtrons back home

Il Ferragosto 2010 è archiviato e porta con sè dei bei momenti di cialtroneria pura dei due nani:
Il cialtrone number one, CialtrOne ha, nell'ordine:
- fatto la cacca sul pavimento sotto il tavolo durante la cena
- raccolto fagioli e pomodori nell'orto dei nonni
- enunciato la sua prima poesia: mentre versavo acqua nel vino rosso (lo so che non si fa) ha detto che "l'acqua si è nascosta nel vino" (il mio amore!)
- promosso la sua canzone preferita: "mezzogiorno brase" dei Doors ("mister mojo rising", L.A. Woman)
- distribuito centinaia di baci e altrettanti morsi
- dormito
La cialtrona number two, CialTwo, in compenso:
- ha fatto capitolare definitivamente il nonno, che non ragiona più quando c'è lei
- ingrassa a vista d'occhio, ormai si vedono solo le ganasse e i riccioli
- gattona velocissima e vorrebbe anche camminare da sola se non ci fosse quella menata della gravità...
- ha ciucciato decine di volte soprattutto di notte
- NON HA MAI DORMITO più di 2 ore di seguito (tranne una notte per sbaglio)
Ne consegue che io sono in stato di dormiveglia da giorni, il papà ha istinti bellicosi, i nonni ci salutano ben volentieri alla partenza (con qualche lacrimuccia però....) e l'unico che si diverte tantissimo è CialtrOne. La figata vera è che abbiamo fatto dei mega tornei di carte serali e la svolta epocale è stata quando abbiamo abbandonato la scopa per la scala 40: il Marito ha cominciato a stravincere ma il nonno ci ha dato un sacco di legnate.

giovedì 12 agosto 2010

Ferragosto

Oggi andiamo dai nonni!!! Il cucciolo non sta nella pelle, la piccinina è distrutta dal sonno (...tutta notte sveglia...), il marito e io abbiamo voglia di montagna e relax. Questa è l'occasione per postare la foto più bella mai scattata i miei polletti.

Buon ferragosto!!

domenica 8 agosto 2010

Questa piccola befana


che mi illude ogni notte, che invece la tetta la vuole sempre anche se è passata solo un'ora, che gattona velocissima e vorrebbe già camminare, che mangia la terra e il rosmarino e le zucchine dell'orto, che sorride sempre... questa befana che adora suo fratello, che illumina le giornate coi suoi occhi, che chi l'avrebbe mai detto e invece, che per ora ha più ricci che capricci e che fra un mese farà il suo spettacolare ingresso al nido... ecco, questa befana alla bella età di nove mesi + 5 oggi ha messo il primo dentino!

sabato 7 agosto 2010

Si parla di rete: blog, vita privata e amicizia

Se solo avessi un decimo dei lettori dei miei blog preferiti mi piacerebbe fare un bel sondaggione: dove arriva la vostra vita privata e dove comincia il blog? si sovrappongono o sono ben distinti? scrivete tutto tutto o vi tenete qualcosa da parte? fate nomi e cognomi o ricorrete a soprannomi? chi sono o vorreste che fossero i vostri lettori? ma soprattutto, se i bambini li porta la cicogna (uno dei miei almeno), i blog come nascono e perchè?
Rispondo io per prima allora!
Chiaradinome è ancora un neonato e quindi non ne conosco bene il carattere e non so cosa farà da grande; è nato letteralmente sotto un cavolo: mi sono detta "perchè cavolo non lo scrivo anch'io un blog?!". Non arriverà certo alle eccellenze dei miei preferiti, e questo dipende dalla mia sempre abbondante autostima, ma vuole lasciare un segno nella vita dei miei bambini: per loro mi sono detta vale la pena raccontarmi, anche in pubblico, e raccontare loro che la mamma non è solo la mamma, nel senso di semprepresente-materna-comprensiva-rompicojoni-paziente, ma anche una ex-ragazza che non sapeva di avere tutta questa pazienza, che non rompeva così tanto i maroni (devo averlo ereditato), che leggeva montagne di libri, guardava film INTERI, faceva gli aperitivi e le cene con gli amici anche DOPO le 19.00, che si è innamorata perdutamente e lo è ancora dello stesso uomo. E mille altre cose farebbe ancora questa loro mamma. Se non ci fossero loro che invece sono la sua vita, che illuminano e complicano le giornate, che chiedono tutto e danno anche di più, che sono l'unico vero amore senza condizioni.
Ma adesso che vi siete svegliati tutti e due non posso terminare il mio arguto post e devo ricominciare a rompere i maroni per la merenda-no pingu-non picchiare tua sorella-non strapparmi vanity.
Continua...

giovedì 5 agosto 2010

Mi piacerebbe

trovare il tempo per scrivere e raccontare ai miei bambini quanti progressi fanno, quanto sono amati e quanto ci stancano: la loro energia non si esaurisce mai, mentre mamma e papà alle 9 di sera stramazzano sul divano... Oggi pioviggina e quindi non possiamo neanche uscire, quindi ce la spassiamo in casa... Però loro hanno cominciato da qualche giorno a interagire fra di loro durante il gioco, non sono solo "mordi&fuggi" nel vero senso del termine (aspetta che Mister si accorga che Miss ha strappato TUTTE le pagine dell'album di cars mentre lui guardava Pingu....).
Ieri sera ho partecipato (poco) a una chat sul sito di Wonder e mi sono divertita un sacco, sembrava di essere su Sexandthecity, solo che adesso le chiacchiere da femmine si fanno solo in rete, io non riesco neanche più a organizzare un caffè da me SENZA NANI urlanti intorno... Per carità, poca nostalgia dell'età "da aperitivo", ma un'oretta di decompressione ogni tanto... E una cena a lume di candela (ecc ecc) con mio marito non avrebbe prezzo in questo momento!

domenica 1 agosto 2010

One Two Step

video

Scene da un ritorno

Il Marito ha guidato, l'autostrada era quasi deserta alla faccia del bollino nero...


I bimbi hanno dormito...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...