martedì 28 dicembre 2010

La nostalgia

Domenica abbiamo lasciato CialtrOne dai nonni per tutta la settimana, portando a casa sola la piccola che sperimenta per la prima volta consapevole l’ebbrezza della figlia unica. È già successo che il nano restasse da loro per qualche giorno, è un periodo di lontananza che fa bene a lui (che adora stare lì, tanto che quando gli si chiede dove abita risponde “dai nonni”) e a noi, che respiriamo un po’: la sorellina riesce a giocare con tutto il giocabile senza che le venga strappato di mano ogni cosa, il lettore dvd prende la polvere, non devo studiare troppi menu diversi, portare un bimbo al nido anziché due è una pacchia (ma riesco comunque ad arrivare tardissimo al lavoro) e, se la nana non decide di fare una jam session di pentole, riusciamo anche a sentire un telegiornale…
Tutto bello ma...  per la prima volta sto sperimentando una nostalgia lancinante del mio pupone… sentire la sua vocina al telefono raccontare la sua giornata frenetica tra giochi, aspirapolvere, cani, trattore, cartoni… vederlo su skype mentre cerca di baciare lo schermo… vorrei solo averlo qui per abbracciarlo fortissimo e sbaciucchiarlo e mordergli le chiappette!
Ma quanto manca a venerdì??

4 commenti:

  1. eh sì...i figli danno dipendenza...non c'è vacanza che ti disintossichi!

    RispondiElimina
  2. come capisco questa tua sensazione di vuoto che cio lasciano questi cuccioli ^_^

    RispondiElimina
  3. che dolcissimo post!

    RispondiElimina
  4. Tuo figlio ha un faccino che crea dipendenza, lo credo bene che ti manchi tanto :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...