domenica 3 aprile 2011

Considerazioni di una casalinga a primavera

La mattina stendo e la sera tutto il bucato è asciutto.
Sono arrivate le formiche, come diavolo le rimando indietro?
Finalmente i bimbi escono in giardino tutto il giorno - poi però mi riempiono la casa di terra e devo metterli direttamente in lavatrice (vabbè, tanto asciugano in fretta).
Domani andiamo a comprare le biciclette per tutti: pista ciclabile sei nostra (per la serie "famiglie al pascolo")!
Ci si veste molto meno: i rotolini di ciccia si vedono meglio...
Cambio degli armadi? Fatto: le magliette con maniche corte nel ripiano superiore hanno preso il posto dei maglioni (si capisce che non ho un'invidiabile cabina armadio con 3 collezioni di abiti - caldo, freddo, tiepido / lavoro, tempo libero, sera?).
Basta collant: tocca depilarsi...
Parte l'operazione giardini aperti: irritanti e rumorosi figli dei vicini all'arrembaggio!
Giardini aperti 2: bentornato vicino adolescente che strimpella la chitarra hits come "Dio è morto", "Wish you were here", "Io vagabondo"... robetta nuova, insomma...
Ah la bella stagione!

3 commenti:

  1. Ahahah!!! Giuste considerazioni!!!

    RispondiElimina
  2. Il lato oscuro della primavera!

    RispondiElimina
  3. Ciao Chiara, ti incrociavo nei commenti su fb e sono stata spesso tentata di chiederti l'add...mi hai preceduto (e sono contenta) e ora scopro che hai un blog! bel lunedì ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...